Al via domani Più libri più liberi, la fiera nazionale dedicata alla Piccola e Media Editoria

Dicembre 5, 2023

La manifestazione, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE), come ogni anno si terrà a La Nuvola dell’Eur.

 

Al via domani Più libri più liberi, la fiera nazionale interamente dedicata alla Piccola e Media Editoria. La manifestazione, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE), come ogni anno si terrà a La Nuvola dell’Eur. L’inaugurazione ufficiale della fiera, quest’anno anticipata dalla tradizionale presentazione dei dati del mercato dell’editoria libraria, alle 11.00 in Sala Aldus, si svolgerà il 6 dicembre, alle ore 12 presso lo spazio Rai alla presenza di Federico Mollicone, Presidente della Commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera, Roberto Gualtieri, Sindaco di Roma Capitale, Simona Baldassarre, Assessore alla Cultura della Regione Lazio, Paola Passarelli, Direttore generale Biblioteche e diritto d’autore, Maurizio Forte, Direttore del coordinamento Promozione del Made in Italy di ICE , Angela Maria Cossellu, Amministratore Delegato EUR spa, oltre a Innocenzo Cipolletta, Presidente dell’AIE, Annamaria Malato, Presidente di Più libri più liberi e Lorenzo Armando, Presidente del Gruppo Piccoli editori di AIE.

Il tema scelto per questa edizione è Nomi Cose Città Animali. Come nel gioco per bambini ogni autore potrà comporre la propria categoria lessicale, perché giocando si comprenda che per essere liberi in una comunità è necessario stabilire, e cambiare quando serve, alcune regole. Giorgio Manganelli diceva “Ma non è la meta di tutte le nostre disperazioni sciogliersi nel gioco?”. Da bambini giochiamo e impariamo a leggere e scrivere. Da adulti dimentichiamo quanto sia importante vivere con il gioco – ma mai per gioco.

Tantissimi gli ospiti italiani e internazionali che, nei cinque giorni della Fiera, parteciperanno a oltre 600 appuntamenti tra presentazioni, dibattiti e letture. Molti gli incontri della giornata inaugurale. La pretesa del comando è il libro nel quale le autrici Stefania Limiti e Sandra Bonsanti hanno voluto contestualizzare la questione nella nostra storia repubblicana, ricostruendo il significato del presidenzialismo con l’intervento di Roberto Scarpinato e la moderazione di Marco Lillo (ore 18.30, Sala Sirio). Edoardo Nesi, tornato al romanzo con un’opera vitale, comica e tragica, presenterà I lupi dentro, con Filippo Bologna (ore 18.30, Sala Antares). E poi ancora un incontro a cura della Regione Lazio, Lazio è Cultura (ore 17.00, Sala Elettra).

Più libri più liberi 2023 si arricchisce anche di un ciclo di incontri dedicati ai giovani universitari sull’approfondimento di argomenti accademici. Si inizia con la blogger, conduttrice radiofonica e televisiva Daniela Collu che terrà una Lectio magistralis su Social-rivoluzione copernicana (ore 17.30, Sala Luna).

Per i più giovani già nella mattina le due Lectio magistralis molto attese: Stelle e altre stelle, con la scrittrice e divulgatrice scientifica Licia Troisi e l’astrofisica Ersilia Vaudo Scarpetta (ore 11.00, Auditorium) e a seguire quella tenuta dal filologo classico, grecista, storico e saggista Luciano Canfora sul tema Guerra e schiavi, nell’antichità (ore 12.30, Auditorium). Tutto il bene che puoi fare è la presentazione del libro di Chiara Valentina Segré e Marco Annoni, in cui l’autrice racconterà l’importanza di chi, nel corso della storia, ha fatto la differenza, con Roberta Sciarrone (ore 10.30, Sala Vega). Una spina nel cuore, in cui si dialogherà di come la letteratura sia la voce delle inquietudini, è l’incontro con Sebastiano Nata, Marco Lodoli, Antonio Spadaro e Saverio Simonelli (ore 12.00, Sala Marte). Poi, nell’evento dal titolo Parliamo di blockchain con… la visione di Satoshi ci sarà la presentazione del libro The blockchain issue di Alessandro Panconesi e Diego Cajelli, con l’intervento dell’autore Alessandro Panconesi, Andrea Scoppetta e Roberto Natalini e la moderazione di Stefania Giuffrida. L’incontro, a cura di CNR – Istituto di Applicazioni per il Calcolo “Mauro Picone” (IAC-CNR), sarà tradotto in LIS da Andrea Moretti e Francesco Gasparri (ore 12.00, Sala Luna).

Scrittori che parlano di altri scrittori è una nuova formula proposta da Più libri più liberi, nata per conoscere meglio gli scrittori che amiamo attraverso la lente di altri scrittori, operazione che ci permetterà di scoprirne aspetti affascinanti. Si partirà con Mario Desiati che ci parlerà di Fleur Jaeggy e la scrittrice italo-ghanese Djarah Kan di Franzt Fanon e Joseph Conrad (ore 17.00, Sala Polaris).
Nella giornata inaugurale ci sarà la presentazione della quinta edizione del Premio Letterario Sportivo Invictus con gli interventi di Gabriele Brocani, Giovanni Di Giorgi, Sandro Fioravanti, Michele Sciscioli, Marino Bartoletti, Elisabetta Caporale, Fabio Del Giudice, Marco Perissa, Maria Innamorato, Giancarlo Righini e Maria Buttigieg (ore 12.30, Sala Vega). Nel pomeriggio l’IILA-Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana consegnerà il Premio Letteratura a Selva Almada (Argentina) per Non è un fiume e a Francesca Lazzarato per la traduzione in italiano di Sacrifici umani, con Gabriele Bizzarri e Francesco Fava e la moderazione di Sabina Minardi (ore 15.00, Sala Elettra).

È una piazza aperta al confronto internazionale, anche in vista della partecipazione dell’Italia come Ospite d’Onore alla Fiera del Libro di Francoforte nel 2024, il Business Centre al Piano Forum, l’area dove si incontrano e dialogano gli operatori professionali.
Ad apertura del programma professionale composto quest’anno da 26 incontri e gestito direttamente dall’Associazione Italiana Editori in collaborazione con Aldus Up, progetto cofinanziato dalla Commissione europea tramite Europa Creativa, la tradizionale presentazione dei dati di mercato, in collaborazione con Nielsen BookScan. Il mercato del libro nel 2023: previsioni e confronti tra grandi e piccoli editori (ore 11.00, Sala Aldus, un’ora in anticipo rispetto a quanto precedentemente comunicato) vedrà confrontarsi sulla base dei numeri presentati da Giovanni Peresson (ufficio studi AIE), Lorenzo Armando, (presidente Gruppo Piccoli editori di AIE – Lexis), Isabella Ferretti (editrice di 66thand2nd), Enrico Selva Coddè (amministratore delegato Mondadori Libri). Modera Sabina Minardi (L’Espresso), apre i lavori il presidente di AIE Innocenzo Cipolletta.
Come attività connessa alla partecipazione dell’Italia a Francoforte 2024 e all’interno di un programma dove molti sono gli incontri dedicati all’internazionalizzazione, si discute di Promozione del libro, cosa conta davvero? Giornali, TV, Web, Fiere… – Destinazione Francoforte (ore 18.30, Spazio Rai). A confronto Mauro Mazza, commissario straordinario del Governo per l’Italia Ospite d’Onore, Juergen Boos, presidente della Fiera del Libro di Francoforte, Annamaria Malato, presidente di Più libri più liberi, Giorgio Zanchini, giornalista e saggista, Roberta Scorranese, Corriere della Sera. Presenta Loretta Cavaricci, Rai.
La lettura e la sua promozione sono un altro dei temi che saranno sviluppati: si parte con Di cosa parliamo quando parliamo di biblioteche scolastiche (ore 14, Sala Aldus), in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito. Al centro del dibattito le strutture scolastiche e l’iniziativa #ioleggoperché, partecipano Innocenzo Cipolletta(presidente AIE), Carmela Palumbo (capo dipartimento del Ministero dell’Istruzione e del Merito), Giovanni Peresson (ufficio studi AIE), modera Piero Attanasio (responsabile rapporti istituzionali AIE).
L’innovazione tecnologica sarà un altro dei temi al centro del confronto nel programma professionale. Ne parlerà, tra gli altri, il Presidente della Commissione Cultura, scienza e istruzione della Camera dei Deputati Federico Mollicone nell’incontro L’editoria e l’intelligenza artificiale tra riforma e futuro (ore 17.30, Sala Antares).

Più libri più liberi è promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori, con il sostegno del Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura, Regione Lazio, Roma Capitale, Camera di Commercio di Roma e ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il contributo di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori. EÌ realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di Roma, ATAC azienda per i trasporti capitolina, EUR Spa, Dior e si avvale della Main Media Partnership di Rai con il Giornale della Libreria. Più libri più liberi partecipa ad Aldus Up, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa.
La manifestazione è presieduta da Annamaria Malato e diretta da Fabio Del Giudice. Il programma è a cura di Chiara Valerio.

Sul web la Fiera è presente con il sito www.plpl.it e con l’attività sui principali social network con video e contenuti extra. L’hashtag ufficiale della manifestazione è #piulibri23. Disponibile dal 2 novembre anche l’app della manifestazione e la Più Libri TV che permetterà agli utenti di seguire gli eventi più importanti della fiera sia live che on demand.

Autore

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *