Premio Strega 2024. 82 le opere in gara: è record

Febbraio 29, 2024

Dalla selezione dei finalisti alla sfida del romanzo autopubblicato: tutti i dettagli della prestigiosa competizione letteraria

Il Premio Strega 2024 ha raggiunto un nuovo record di partecipazione con ben 82 libri proposti, tra cui opere di autori rinomati come Viola Di Grado, Paolo Di Paolo, Michela Marzano, Carmen Pellegrino, Chiara Valerio e Marco Vichi. Tuttavia, c’è anche incertezza riguardo alla possibile inclusione di un romanzo autopubblicato.

Quest’anno, la lista dei candidati supera i numeri degli anni precedenti: nel 2023 furono 80 i libri in gara, mentre nel 2022 furono 74. Questo ampio spettro di opere, pubblicate tra il 1° marzo 2023 e il 29 febbraio 2024, testimonia la vitalità e la diversità della scena letteraria contemporanea.

Il termine per presentare le candidature è scaduto oggi, segnando l’inizio del processo di selezione per la 78esima edizione del Premio Strega, un riconoscimento letterario prestigioso promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Strega Alberti Benevento, con il supporto di Roma Capitale e della Camera di Commercio di Roma, in collaborazione con BPER Banca.

Spetta ora al Comitato direttivo, composto da illustri personalità del mondo letterario come Pietro Abate, Giuseppe D’Avino, Valeria Della Valle, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Dacia Maraini, Melania G. Mazzucco, Gabriele Pedullà, Stefano Petrocchi, Marino Sinibaldi e Giovanni Solimine, il compito di selezionare i dodici titoli ammessi alla competizione.

Inoltre, il Comitato valuterà attentamente la possibilità di ammettere il libro autopubblicato di Laura Massacra, “L’ultima spiaggia di Carmen Laterza”, distribuito tramite Amazon Kindle Direct Publishing.

Le fasi successive del processo includono l’annuncio dei dodici finalisti, previsto per venerdì 5 aprile in una conferenza stampa presso la Camera di Commercio di Roma, e la proclamazione della cinquina finalista che avrà luogo il 5 giugno a Benevento, al Teatro Romano. Il culmine del Premio Strega 2024 sarà raggiunto il 4 luglio al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, con l’elezione del vincitore.

Per coloro che desiderano saperne di più sulle opere in corsa, il sito ufficiale del Premio ospita le motivazioni di ogni libro proposto dagli Amici della domenica. Inoltre, il 21 marzo e il 5 aprile saranno completate rispettivamente le sezioni Premio Strega Poesia e Premio Strega Europeo, ampliando ulteriormente il panorama delle opere in competizione.

Ecco l’elenco delle opera proposte.

Sonia Aggio, Nella stanza dell’imperatore (Fazi), proposto da Simona Cives.

Maria Gabriella Anglani, Efrossini di Lefkada (Edizioni Giuseppe Laterza), proposto da Massimo Gramellini.

Pierdomenico Baccalario, Il grande manca (Il Castoro), proposto da Loredana Lipperini.

Laura Buffoni, Un giorno ti dirò tutto (HarperCollins), proposto da Serena Dandini.

Viola Di Grado, Marabbecca (La nave di Teseo), proposto da Daria Bignardi.

Paolo Di Paolo, Romanzo senza umani (Feltrinelli), proposto da Gianni Amelio.

Vladimir Di Prima, Il buio delle tre (Arkadia), proposto da Saverio Simonelli

Paola Fabiani, Le cronache di Dora Mattei. La rosa rosso crèmisi (Helicon), proposto da Ignazio R. Marino.

Eleonora Geria, Un senso di te (La Corte Editore), proposto da Giulia Ciarapica.

Fabrizio Guarducci, Eclissi (Lorenzo de Medici Press), proposto da Simonetta Bartolini.

Marco Lodoli, Tanto poco (Einaudi), proposto da Elena Stancanelli.

Marco Mantello, Marie Gulpin (Neri Pozza), proposto da Lorenzo Pavolini.

Michela Marzano, Sto ancora aspettando che qualcuno mi chieda scusa (Rizzoli), proposto da Simonetta Sciandivasci.

Maria Masella, Tunnel (La Corte Editore), proposto da Marcello Ciccaglioni.

Daniela Matronola, In piena luce (Les Flâneurs Edizioni), proposto da Francesca Pansa.

Eleonora Mazzoni, Il cuore è un guazzabuglio. Vita e capolavoro del rivoluzionario Manzoni (Einaudi), proposto da Filippo La Porta.

Raffaele Messina, L’azzurro dentro (Marlin), proposto da Diego De Silva.

Valerio Millefoglie, Tutti vivi (Mondadori), proposto da Dario Buzzolan.

Valentina Mira, Dalla stessa parte mi troverai (SEM), proposto da Franco Di Mare.

Paola Musa, Umor vitreo (Arkadia), proposto da Ilaria Catastini.

Fiammetta Palpati, La casa delle orfane bianche (Laurana Editore), proposto da Gioacchino De Chirico.

Andrea Pamparana, Un condominio (Bibliotheka Edizioni), proposto da Angelo Piero Cappello.

Morena Pedriali Errani, Prima che chiudiate gli occhi (Perrone), proposto da Maria Ida Gaeta.

Carmen Pellegrino, Dove la luce (La nave di Teseo), proposto da Gad Lerner.

Antonio Rezza, Il fattaccio (La nave di Teseo), proposto da Aurelio Picca.

Maria Pia Romano, Controluce (Besa Muci), proposto da Maria Cristina Donnarumma.

Alessandra Sarchi, Il ritorno è lontano (Bompiani), proposto da Marco Antonio Bazzocchi.

Raffaele Simone, Jazz Café (La nave di Teseo), proposto da Elisabetta Mondello.

Ezio Sinigaglia, Grave disordine con delitto e fuga (TerraRossa), proposto da Paolo Ruffilli.

Chiara Valerio, Chi dice e chi tace (Sellerio), proposto da Matteo Motolese.

Marcello Veneziani, Vico dei miracoli. Vita oscura e tormentata del più grande pensatore italiano (Rizzoli), proposto da Paolo Mieli.

Marco Vichi, Il ritorno (Guanda), proposto da Gabriele Ametrano.

Dario Voltolini, Invernale (La nave di Teseo), proposto da Sandro Veronesi.

Paolo Zardi, La meccanica dei corpi (Neo Edizioni), proposto da Marco Zapparoli.

Mirko Zilahy, Nostra signora delle nuvole (HarperCollins), proposto da Roberto Ippolito.

Autore

0 commenti

Invia un commento

Scopri di più da Il Novelliere

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading