La biblioteca di Lovecraft

Gennaio 16, 2024

Dai dettagli alla stampa. La collana editoriale della Edizioni Arcoiris fa impazzire il web

La biblioteca di Lovecraft è una piccola collana editoriale, che segue il filo rosso del sangue, del terrore, per creare i suoi volumi brevi, ma impreziositi da illustrazioni, cura nell’impaginazione e da magnifiche copertine. Pubblicata da Edizioni Arcoiris ha visto il suo esordio all’evento “Il richiamo di Lovecraft” nel settembre del 2019 con il volume “La biblioteca di Lovecraft”.

La collana nasce dall’idea e dalla voglia di Jacopo Corazza e Gianluca Venditti di riproporre i vari racconti e romanzi citatati da Howard Phillips Lovecraft nei suoi saggi sul paranormale e nelle svariate lettere che egli scambiava con amici e colleghi.

Proprio da ciò nasce il nome “La biblioteca di Lovecraft”, essendo egli ispiratore e punto di partenza per il loro progetto, che con il tempo si è ampliato sempre di più.

La curiosità e la ricerca degli svariati testi li ha portati alla scoperta di titoli inediti nel panorama italiano o da troppo tempo dimenticati, che hanno deciso di riportare alla luce per gli affezionati all’autore, ma anche solo per gli amanti del weird, del gotico, del soprannaturale e dell’orrore.

Ogni libro da loro pubblicato ha la sua storia. Alcuni nascono da idee, temi, oppure semplicemente dalla curiosità dei curatori, che si occupano da soli della grafica, della revisione, di tutto ciò che concerne i loro piccoli gioielli.

Uno dei libri più apprezzati dal pubblico “Il vampiro. Storia vera “di Franco Mistrali, un libro riportato alla luce dopo anni di torpore. “ Lo stavo cercando per me, poi quando ho scoperto che era diventato introvabile, l’unica ristampa risaliva a più di dieci anni fa, sono corso a Bologna a recuperare una copia dell’originale e abbiamo deciso di pubblicarlo.” Afferma Jacopo Corazza.

La grande variabilità del materiale porta anche alla variazione del tempo di pubblicazione di ogni singolo volume. Solitamente, a detta di Jacopo Corazza per realizzare un volume “Tra traduzioni, revisioni, ricerca delle illustrazioni, impaginazione e altro ci vogliono più o meno tre mesi”. Jacopo Corazza tra i due è colui che si occupa in particolar modo dei testi, li seleziona e li ricerca, mentre Gianluca Venditti si occupa delle illustrazioni, dell’impaginazione e in particolar modo delle copertine magnifiche, fino ad ora sempre create da lui.

Le loro pagine Instagram e Facebook gli ha permesso di essere conosciuti dagli amanti del genere, ad espandersi talvolta anche oltre questi confini e raggiungere notevoli risultati.
Nel bookstagram è uno dei nomi che gira maggiormente tra i blogger, che recensiscono con entusiasmo le loro uscite, esaltandone la cura dei dettagli, la capacità di riportare testi inediti al panorama italiano e anche la particolare attenzione alla grafica interna ed esterna, che li rende un piacere per gli occhi.

Ad oggi la biblioteca di Lovecraft è arrivata a dodici volumi, tra questi “I racconti del Gran Guignol” testo che ha permesso loro di andare oltre alla cerchia ristretta degli amanti dell’horror e del weird, raggiungendo lettori non vicini al genere ma amanti del teatro e delle varie forme di spettacolo, riuscendo allo stesso tempo a non scontentare gli affezionati lettori, che li sostengono e seguono sulle varie piattaforme.
Per i due, il rapporto con il pubblico è uno degli aspetti più entusiasmanti. I social permettono loro di essere sempre connessi a chi li segue, leggere e rispondere ai loro commenti, avendo un rapporto diretto con chi i loro libri li vive.

Autore

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *